Luis Sepúlveda svela il suo ultimo romanzo

TORINO, 19 novembre 2018 – “La storia di una balena bianca raccontata da lei stessa”. Il libro di Luis Sepúlveda edito da Guanda verrà presentato lunedì, 19 novembre, alle 18 nell’aula magna della Cavallerizza Reale di via Verdi 9. Una straordinaria favola sul rispetto per la natura e per gli animali , la cui presentazione rientra nell’ambito di “Giorni Selvaggi II”.

Una rassegna che, dopo il successo della prima edizione, è tornata nel capoluogo piemontese per ospitare il meglio della letteratura di ogni parte del mondo. L’iniziativa ha messo insieme Co.L.T.I. (Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti), la scuola Holden Storytelling & Performing Arts, le biblioteche civiche torinesi e Torino Rete Libri.

La favola e il mito, le credenze e usanze del popolo Mapuche al quale Luis Sepúlveda (nella foto) appartiene, popolano questa storia ricca di fascino e di poesia; ma c’è anche la crudele realtà degli uomini malvagi, dei balenieri che cacciano le balene per profitto e invadono il tranquillo territorio degli animali marini che vivono in pace e in armonia.

Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa affronta il tema cardine della letteratura di Sepúlveda: il rapporto tra la natura incontaminata del Sud del mondo, e le leggi che la popolano, e il confronto con la spietata crudeltà dell’uomo, tema che si rispecchia anche nel suo impegno di cittadino e di scrittore, come ha dimostrato la sua passata militanza come attivista di Greenpeace.

Luis Sepulveda, scrittore, giornalista, sceneggiatore e regista, è nato in Cile nel 1949 ed è stato naturalizzato francese. Sepulveda ha lasciato il suo Paese al termine di un’intensa stagione di attività politica, conclusa drammaticamente con l’incarcerazione da parte del regime del generale Augusto Pinochet. Ha quindi viaggiato a lungo in America Latina e poi nel resto del mondo, anche al seguito degli equipaggi di Greenpeace. Amatissimo dal pubblico, in particolare dai lettori italiani, tra i suoi libri spicca indubbiamente “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: