Si stava meglio

In viaggio con nonna Lea lungo un secolo di storia italiana. Un tuffo nella memoria con Claudio Di Biagio. Presentazione il 28 ottobre a Torino.

Un viaggio nella memoria, che mette a confronto, o meglio, crea un ponte ideale tra due generazioni apparentemente distanti. Una cresciuta all’ombra dei social Network, l’altra sotto l’ombra della guerra e del dopoguerra, in un’Italia che stava ricostruendo identità e patrimonio.

Sabato 28 ottobre, all’interno del Mondadori Megastore di via Monte di Pietà, 2, a Toerino, Claudio Di BIagio presenta “Si stava meglio. In viaggio con mia nonna lungo un secolo di storia italiana“. Appuntamento alle 18.00.

La storia è sempre quella: si nasce, e poi si prova a vivere. Ci si innamora e si scopre il sesso e magari ci si sposa, oppure no, ci si perde, si divorzia. Si incontra un nemico e lo si combatte, oppure no, siamo noi il nemico. Si insegue la propria ambizione e si corona un sogno oppure no, si cade sul percorso, vittime dello stress. Poi invece capita che vai a pranzo da tua nonna e nel fumo della pasta “alla zozzona” ti coglie l’illuminazione: no, la storia in realtà è sempre diversa, dipende da come la racconti. Dipende dalla memoria. E allora, Claudio parte, deciso ad attraversare Roma in un viaggio con nonna Lea, inseguendo la storia e i pensieri di una generazione – quella degli over 70 – con cui il dialogo gli appare più facile e fecondo che con quella dei padri. La vicenda di Lea si intreccia poi ad altre tre, liberamente reinterpretate a partire da lunghe interviste: quelle di una giornalista battagliera, di un artista appassionato, di una sportiva innamorata del mare.

Mentre il gioco sempre più intimo delle domande e della rivelazioni trasforma un semplice viaggio in macchina in un’avventura picaresca, intrisa di realismo magico, Claudio tesse nel suo racconto la più dirompente delle verità: la realtà vissuta da uno è sterile, se non diventa esperienza regalata a tutti. E la sua generazione, così spesso definita “in crisi di futuro, respiro ed entusiasmo”, ha bisogno di storie vere per crescere, ne ha bisogno come dell’aria, come della luce. Perché solo al ritmo della parola – reale, onirica, malinconica e ruggente – il cuore può tornare a battere.

Claudio Di Biagio, regista, sceneggiatore e creativo, conduce su Rai Radio 2 il popolare programma “MeAnzianoYouTuberS”. Dopo un’esperienza di successo con il suo canale YouTube, è testimonial e influencer soprattutto per progetti legati al mondo del cinema. Si stava meglio, edito da Rai/Eri  è il suo primo libro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: