Quattro appuntamenti letterari alla Libreria della Torre di Chieri

I ruggenti anni ’90 dei Murazzi, goloserie in salsa piemontese, storie di vita e di guerra attendono gli amanti della lettura della “città sotto l’arco”.

CHIERI – Tra gli scaffali della Libreria della Torre, nella centralissima via Vittorio Emanuele II 32, il mese di novembre offre una serie di occasioni d’incontro con l’autore. Sono quattro gli appuntamenti che la libreria propone agli amanti della lettura, cominciando da giovedì 9 novembre quando, a partire dalle 18.00, Enrico Remmert parlerà del suo ultimo libro, “La guerra dei Murazzi”. Edito da Marsilio, l’autore racconta in 208 pagine la storia e i retroscena della vita tra delle banchine del Po, protagoniste dalla movida della gioventù anni Novanta. Sulle rive del fiume si intrecciano storie d’amore e di storie di riscatto esistenziale, pepate dalla musica dei Subsonica e Vinicio Capossela, per ricordare un mito che non è destinato a morire.

Giovedì 16 novembre, sempre alle 18, sarà Margherita Oggero a parlare della sua ultima creazione: “Non fa niente”. Pubblicato da Einaudi, il libro narra la storia di Esther, fuggita da Berlino per arrivare in Piemonte dove chiederà a Rosanna il dono più grande di tutti. Così un certo atto d’amore, in contrasto con il clima di guerra che scalda l’atmosfera europea, cambia la vita a due persone. «Può esistere un amore di madre che non contempli l’esclusiva? La natura ha davvero leggi così rigide da non ammettere eccezioni?»

Gli appuntamenti continuano giovedì 30 novembre alle 18.30 con Norma Carpignano, autrice del libro “Galuparìe”, edizioni Daniela Piazza. Sarà questo l’incontro più “gustoso” di tutti, dedicato alle “goloserie” delle tradizioni culinarie piemontesi, dalla “A” dell’acciuga al verde alla “Z” dello zest di Carignano. Tra aforismi piemontesi sul cibo e 500 ricette originali, 1700 voci narrano le caratteristiche di una cucina rurale e genuina.

Infine lunedì 11 dicembre, nello stesso orario, toccherà ad Alessandro Barbero, autore di “Caporetto” (edizioni Laterza), dare voce alla sua fatica letteraria. Il saggio analizza con passione e competenza le ragioni che portarono l’esercito tricolore alla disfatta per antonomasia, celebrando i 100 anni dall’offensiva austro-tedesca dell’Isonzo.

L’ingresso è gratuito, per informazioni chiamare il numero 011.941.63.00.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: