Libri sotto l’ombrellone

Agosto sta per arrivare e porta con sé tanta voglie di leggere e rilassarsi sotto l’ombrellone. Scegliere un libro “da ombrellone” non è mica cosa da poco: serve una lettura rilassante ma non noiosa, divertente ma non stupida, impegnativa ma non pesante. Perché il diritto di ogni lettore è uno ed uno solo, cioè l’apprezzare pienamente il libro che legge. Specie quando, durante le vacanze, il tempo per la lettura non manca.
Ecco una top three per scegliere “l’amico di carta” da portare sotto l’ombrellone
Adatto a chi, quando sceglie un racconto, vuole immergervisi completamente. Riflettendo in profondità, senza annoiarsi. Anche sotto l’ombrellone.

Norwegian Wood, Haruki Murakami 

La storia del protagonista, il non-più-così-giovane Watanabe Tōru, è raccontata grazie ad un lungo flashback. Una certa morte ha precocemente segnato il suo percorso di vita e, grazie all’empatia che questo grande dolore gli ha lasciato in dono, si avvicina a personaggi folli e pittoreschi. C’è Midori, vivace e vulcanica, decisamente sopra le righe, anche per un outsider come lui. C’è Nagasawa, famelico ed intelligente, non certo immune dal narcisismo, che Watanabe non teme. Anzi. Ci sono anche Reiko e “Sturmtruppen” ma, soprattutto, c’è lei, Naoko. Amarla è una decisione che non spetta solo a lui. Qui c’è di mezzo la vita, oppure la morte.
Adatto a chi non si prende troppo sul serio e cerca una lettura spiritosa, leggera, ma non per questo frivola. Una vera e propria storia per rilassarsi sotto l’ombrellone. 

Come innamorarsi di un uomo che vive in in cespuglio, Emmy Abrahamson

Il motto del romanzo? L’amore non sente ragioni. O almeno, questo è quello che direbbe Julia,  la protagonista del romanzo che prima o poi scriverà un bestseller. A 29 anni, Julia mantiene se stessa e il suo gatto insegnando inglese, partecipando a ricerche di mercato e sognando di diventare una scrittrice di successo. La sua vita, incolore, è scandita solo da qualche uscita con “l’amica” Elfriede. Fino a quando non incontra ben Ben, un carismatico senzatetto, innamorato della sua esistenza “tra i cespugli”. Per scelta, Ben ha deciso di non farsi addomesticare da nessuno, anche se avrebbe tanto bisogno di una ripulita e soprattutto di una doccia. I due si innamorano, forse provando a cambiarsi l’un l’altra. Può l’amore essere più forte delle inclinazioni naturali?
Adatto agli amanti dei gialli intellettuali, che amano andare oltre le apparenze del “verosimile”.

Testimone consapevole, Giancarlo carofiglio

Guido Guerrieri, avvocato barese, è sull’orlo di una crisi depressiva. Si è separato dalla moglie Sara, che non ha certo mai rispettato. Ha continui attacchi di panico, ma nemmeno una ragione per rinsavire. Fino a quando Abdou Thiam non invoca il suo aiuto. Venditore ambulante senegalese, Abdou è stato arrestato con l’accusa di sequestro, omicidio e occultamento di cadavere nei confronti di Ciccio. “Ciccio” Francesco Rubino era un bambino di nove anni socievole e chiacchierone, che Abdou aveva conosciuto sulle spiagge di Monopoli. Riuscirà l’avvocato a venire a capo di questa vicenda, sotto l’ombra del razzismo?
Adatto agli amanti delle biografie, ma anche a chi vuole una lettura piacevole e briosa.

A casa di Jane Austen, Lucy Worsley

Jane Austen, una delle penne britanniche più brillanti di tutti i tempi, non è così “luccicante” come sembra. Penultima di otto figli, alla morte di suo padre pellegrinò di parente in parente, senza mai abbandonare i suoi romanzi. Si racconta persino la storia di un amore impossibile per un giovane dal rango superiore al suo. Jane Austen non è solo una bonaria zitella, ma anche una scrittrice indomita libera per scelta. Ma soprattutto, una donna segnata “da porte chiuse, strade che non le fu consentito imboccare, scelte che non poté compiere. Il suo grande contributo fu schiudere quelle porte per permettere alle generazioni successive di varcarle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: