Bertone: da imprenditore a custode della sorgente Sant’Anna

“I custodi della sorgente”. E’ il nuovo libro scritto da Alberto Bertone, imprenditore, e Adriano Moraglio, giornalista e scrittore specializzato nel racconto di storie d’impresa e di imprenditoria. Bertone è il fondatore nonché presidente ed amministratore delegato della società Fonti di Vinadio S.p.A. produttrice dell’Acqua Sant’Anna.

“L’idea del libro – spiega Alberto Bertone – è venuta su spinta dell’ufficio marketing dell’azienda per festeggiare l’anniversario dei 20 anni di Acqua Sant’Anna. Spesso mi veniva chiesto di raccontare la storia dei problemi incontrati durante questo percorso oltre che dei successi. Proprio per questo vengo spesse invitato nelle università per raccontare agli studenti una storia di un’azienda che in soli 20 anni è diventata la leader del settore delle acque minerali”.

Il libro racconta della storia dell’impresa cuneese in forma romanzata. L’intento del romanzo edito da Rubbentino è quello di accompagnare il lettore in una simbolica passeggiata insieme all’imprenditore Alberto Bertone, alla sorgente di un successo che ormai viene studiato nei corsi di economia delle più prestigiose università italiane come la Bocconi e la Bicocca. Il libro mescola sapientemente fatti, ricordi ed emozioni, intrecciando le tappe dell’impresa di un racconto concepito come un vero e proprio romanzo intrecciando le tappe dell’impresa con le vicende più intime di Alberto Bertone, alternando successi e momenti di privata felicità e difficoltà, a sconfitte lavorative e anche a tragedie personali.

“E’ importante raccontare la storia delle imprese ed è utile soprattutto per i giovani che vogliono diventare imprenditori. Ogni ragazzo che vuole diventare un calciatore, ad esempio, ha il suo idolo e lo è anche per i ragazzi che sognano di diventare imprenditori. Ognuno ha il proprio modello. Sono tanti i giovani che mi scrivono e chi seguono e di questo non posso che esserne onorato”.

Quella dell’Acqua Sant’Anna è stata una cavalcata che durante il suo percorso ha avuto anche degli ostacoli: “Abbiamo sfidato altre acque che appartengono a multinazionali. E’ stata una sfida come quella di Davide contro Golia ma l’abbiamo brillantemente vinta. L’Acqua Sant’Anna – racconta Bertone – è stata riconosciuta tra le più leggere al mondo ed il nostro punto di forza è sempre stato quello di puntare sulla qualità del prodotto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: